“In proseguono le provocazioni a danno degli italiani di lingua italiana. Nonostante la ferma opposizione del consigliere di Fratelli d’Italia Alessandro Urzì il Consiglio provinciale di Bolzano ha cancellato la toponomastica italiana, contravvenendo all’art  115 della Costituzione. Il Governo rossogiallo potrebbe gentilmente chiedere il permesso a Casaleggio per prendere una posizione rigorosa contro un’evidente strategia secessionista o dobbiamo continuare a sopportare questi attacchi all’identità nazionale?” E’ quanto dichiara l’on. Maria Cristina Caretta, deputata di Fratelli d’Italia