Dl Ong. Raimondo (FdI): Obiettivo è ricondurle in cornice diritto internazionale

“Il decreto che abbiamo incardinato oggi nelle Commissioni congiunte Affari Costituzionali e Trasporti ha un obiettivo preciso: ricondurre l’attività di soccorso delle navi di Organizzazioni non governative nella cornice del diritto internazionale”. Lo ha detto Fabio Raimondo, Capogruppo di in commissione Trasporti e relatore del provvedimento.
“Per questo Fratelli d’Italia – prosegue Raimondo – rivendica con orgoglio questo provvedimento. Le devono smetterla di decidere in totale autonomia. Il pattugliamento delle acque del Mediterraneo non può durare giorni con centinaia di persone a bordo per poi dirigersi in porto una volta raggiunta la capienza massima. Questo processo va regolamentato in armonia con i trattati internazionali. In parallelo il governo sta cominciando un di modifica a livello europeo delle modalità di accoglienza. Per questo il che cominciamo oggi è di fondamentale importanza: bisogna riportare un po’ di ordine e di certezza del diritto nella normativa. La nostra – conclude l’onorevole Raimondo – non è una guerra alle Ong, ma queste devono capire che il tempo dell’anarchia è finito. Con le nuove disposizioni introdotte nel decreto viene finalmente regolamentata una situazione lasciata a se stessa, in cui soggetti privati che operano anche con finalità politiche decidono arbitrariamente quante e quali persone far entrare in Italia.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,074FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati