Giorgia Meloni domani a Valdobbiadene, focus con i produttori vitivinicoli

Razzolini (FdI): “Forte interesse, oltre 80 le aziende partecipanti" De Carlo (FdI): “Lotta al Prosek è difesa del territorio, dei diritti e della qualità”

La presidente di Fratelli d’Italia Giorgia sarà protagonista di una visita in Veneto attraverso un incontro con le eccellenze delle colline di Conegliano e Valdobbiadene in programma domani, martedì 23 novembre 2021 alle ore 14.30, in Villa dei Cedri a Valdobbiadene, dopo aver accolto l’invito del consigliere regionale veneto di Tommaso Razzolini e grazie all’interessamento del senatore Luca De Carlo, coordinatore regionale Veneto di FdI.

“L’incontro con la presidente Giorgia Meloni – dichiara il consigliere regionale Razzolini -previsto per domani a Valdobbiadene ha avuto un grande riscontro tra le aziende del comparto vitivinicolo della denominazione del Conegliano Valdobbiadene Docg, suscitando un forte interesse in tutto il territorio. Sono più di 80 le aziende che hanno confermato la propria presenza e i posti disponibili per l’incontro si sono esauriti in poche ore. Siamo certi che quella di domani sarà una grande occasione per il nostro territorio, che si tradurrà in uno scambio proficuo e fattivo di opinioni sui temi che interessano da vicino il comparto, dall’export alle criticità”.

Non mancherà chiaramente la discussione sul “caso Prosek”, come sottolinea il senatore e coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Luca De Carlo.

“Difendere le nostre eccellenze da attacchi come quelli del Prosek – rimarca il senatore De Carlo, che ricopre anche il ruolo di responsabile nazionale del Dipartimento Agricoltura del partito – non vuol dire proteggere solo i nostri produttori, e con loro migliaia di posti di lavoro. Vogliamo tutelare anche i diritti e i principi: è infatti una battaglia a tutela di tutti i prodotti riconosciuti con il marchio DOP, anche quelli non italiani”.

“Se si attacca e scalfisce questo principio – chiosa De Carlo – si va a scardinare un intero sistema basato sulla qualità, sulla ricerca, sulla storia, sulla professionalità: la nostra lotta alle richieste di riconoscimento del Prosek è quindi sì a tutela dei produttori dell’area di Valdobbiadene, di Conegliano e del trevigiano, e di un prodotto d’eccellenza che tutto il mondo ci invidia come il Prosecco, ma è anche una difesa dei diritti e del rispetto delle norme internazionali”.

Dopo l’incontro con il comparto vitivinicolo, a partire dalle ore 15.45 in Villa dei Cedri, ci sarà spazio anche per tutti gli iscritti e simpatizzanti del partito che vorranno degustare un calice in compagnia della presidente Meloni, in sicurezza e muniti di green pass, nel massimo rispetto delle normative anti contagio dettate dalla pandemia.

1 commento

  1. Fantastica intervista della Meloni ieri da Porro. Una volta di più Giorgia dimostra il suo carattere forte e determinato, e le sue strategie sempre coerenti e fedeli al suo progetto politico. Purtroppo così non lo sono i suoi compagni di viaggio.
    Giorgia, oggi, seppur ancora giovanissima, per prendere in mano il Paese, resta il leader italiano di maggior intelligenza e spessore politico. Gene Gnocchi (pare che i comici in Italia siano i più intelligenti!) è stato efficacissimo, con il suo gioco di parole, nell’equipararla ad Angela Merkel.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,407FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati