Governo. Ricchiuti (FdI): da Meloni politiche redistributive e progressive che Pd non ha mai fatto

“La manovra finanziaria del governo ha destinato quasi 15 dei 28 miliardi complessivi per il taglio del cuneo contributivo e per la riforma fiscale. La Banca d'Italia, l'Ufficio parlamentare di bilancio e l'ISTAT, tre autorità indipendenti dal governo hanno stabilito che la manovra taglia 10,8 miliardi di euro di tasse a 14 milioni di lavoratori con redditi sotto i 25.000 euro all'anno o sotto i 35.000 euro all'anno. Il taglio dell'IRPEF di 2 punti percentuali per i redditi tra 15.000 e 28.000 euro all'anno riduce le diseguaglianze sociali, perché va in favore di 3 famiglie italiane su 4. Il sta operando politiche redistributive e progressive che gli esecutivi degli ultimi 11 anni con il Pd, quasi sempre presente in posti chiave, avevano serenamente ignorato. Altro che guerra ai poveri. Questa è una sfida economica per una maggiore giustizia sociale, ma soprattutto è sfida culturale: perché “giustizia sociale”, “progressività fiscale”, “redistribuzione” è nel DNA della destra sociale di Fratelli d'Italia”.

Lo dichiara Lino Ricchiuti, viceresponsabile del Dipartimento Imprese e Mondi produttivi di Fratelli d'Italia.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x