Lo studio: Salvini e Meloni vincerebbero le Elezioni Politiche

Ma la notizia che emerge dallo studio della Fondazione di Ricerca Carlo Cattaneo è che ad oggi in Italia sarebbe possibile anche un governo formato da una coalizione destra-destra, puramente sovranista, composta soltanto da Lega e Fratelli d’Italia.

Lo scenario con Lega + FI +

Il centrodestra a ‘tridente’ (con dentro anche Forza Italia) avrebbe quindi conquistato 206 seggi proporzionali e ben 205 dei 232 seggi assegnati con l’uninominale: un totale di 411 deputati, una maggioranza larghissima rispetto ai 316 della metà più uno.

Il centrosinistra (Pd e +Europa) avrebbe preso 107 seggi al proporzionale e 15 all’uninominale (concentrati fra Emilia-Romagna e Toscana), mentre il M5s 71 al proporzionale con la vittoria in 10 collegi uninominali soprattutto in Campania (contro i 93 che aveva vinto l’anno scorso). A questi si aggiungono i 4 seggi della Svp e i 12 eletti dagli italiani all’estero.

Lo scenario con il tandem sovranista: Lega e

  • Nord: in formazione ristretta, il centrodestra perderebbe qualche collegio in Piemonte e Liguria ma il suo vantaggio rimarrebbe nettissimo.
  • Area ex «regioni rosse»: in Toscana e in Emilia-Romagna il centrosinistra guadagnerebbe qualche seggio in più, ma Marche e Umbria rimarrebbero nelle mani del centrodestra.
  • Centro-sud: dal Lazio in giù il centrodestra è largamente prevalente. Il M5s torna ad essere competitivo e a vincere dei collegi, a macchia di leopardo, dalla Campania in giù, con una netta contrazione in Puglia, Sicilia e Sardegna rispetto al 2018.

L’ipotesi di un’alleanza Lega- che esclude Forza Italia vedrebbe comunque Salvini e Meloni conquistare la maggioranza dei seggi (170 proporzionali più 163 collegi), permettendo alle altre coalizioni di vincere in un numero maggiore di collegi uninominali e assegnando un totale di 142 seggi al centrosinistra (con 35 collegi), 103 al M5s (con 32 collegi) e 36, tutti dal proporzionale, a Forza Italia. In questo caso il centrodestra perderebbe qualche collegio in Piemonte e in Liguria, il centrosinistra sarebbe più forte in Emilia-Romagna e Toscana e il M5s sarebbe più competitivo in Puglia, Sicilia e Sardegna, ma il vantaggio di Lega e rimarrebbe nettissimo.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,151FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati