MPS. Tutti assolti quelli della “Banda del 5%”

C’era una volta una plurisecolare.. o meglio, a dire il vero la c’è ancora, o per lo meno quello che ne resta dopo anni e anni di saccheggiamenti.
Il fatto è che dopo un’onoratissima storia millenaria, questa gloriosa è finita in mano ad una combriccola di politicanti locali il cui nome era ed è, Fondazione Monte dei Paschi di , un’istituzione semi-privata i cui vertici vengono nominati in gran parte dai rappresentanti della politica locale. Stiamo ovviamente parlando del Monte dei Paschi di , una in mano alla Fondazione, ed il risultato di questo controllo “politico” fu che MPS e la Fondazione investivano su , ma più in generale in , in base esclusivamente a logiche politiche e spesso senza tenere conto della sostenibilità e della profittabilità degli investimenti. A e provincia lo ricorderanno bene: ogni sorta di attività era finanziata con il denaro della : dall’università agli ospedali, dalle squadre sportive agli eventi culturali.
A lo chiamano il groviglio armonioso, Politica, , Chiesta e Istituzioni. Ma i risultati sono disastrosi: una letteralmente massacrata, e come beffa finale, neppure la sembra volersi impicciare più di tanto di quella che sembra dover continuare ad essere… una questione privata su cui non intromettersi più di tanto.
Un nulla di fatto per adesso i numerosi processi, ed è notizia di ieri, l’assoluzione di tutti gli imputati del processo alla “ Banda del 5%”, che doveva rispondere dell’accusa di aver sottratto milioni al Monte dei paschi gonfiando le cifre degli acquisti di prodotti finanziari nel 2008 e 2009. Il di ha infatti appena decretato che “il fatto non sussiste”.
Il pubblico ministero aveva chiesto 3 anni e 8 mesi, invece sono stati prosciolti, tra gli altri, l’ex capo dell’area finanza Mps Gianluca Baldassarri, il suo vice Alessandro Toccafondi, l’ex responsabile del desk Mps di Londra Matteo Pontone, l’ex dipendente Giorgio Filipetto, l’ex trader Antonio Pantalena. L’accusa per tutti era di e di associazione a delinquere finalizzata alla . Invece, anche loro sono immacolati.
E così dopo anni e anni di gloria, il Monte dei Paschi è diventato il “Grande Malato” del sistema bancario Italiano senza neppure la soddisfazione di aver isolato ed identificato i suoi germi infettanti.
Letizia Giorgianni
Letizia Giorgianni
O te ne stai in un angolo a compiangerti per quello che ti accade o ti rimbocchi le maniche, con la convinzione che il destino non sia scritto. Per il resto faccio cose, vedo gente e combatto contro ingiustizie e banche. Se vuoi segnalarmi qualcosa scrivimi a info@letiziagiorgianni.it
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,387FansLike
5,897FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x