Peste Suina. La Pietra (FdI): occorrono azioni forti e determinate, ma dal governo nulla

“Da una parte il sottosegretario Costa che auspica il prolungamento dell’attività venatoria per diminuire il numero dei cinghiali; dall’altra il commissario Ferrari che dice non ci sarà nessuna ordinanza di abbattimento. Insomma, la confusione regna sovrana. Intanto i cinghiali prolificano e il rischio di contagio aumenta mettendo in serio pericolo la filiera suinicola. Abbiamo da tempo sostenuto che la situazione è fuori controllo e da tempo denunciamo che siamo in una situazione di emergenza. Inascoltati. Si poteva intervenire ancora prima dell’emergenza per la PSA. Basti pensare ai danni alle coltivazioni e agli incidenti stradali. Al prolificare di animali in zone urbane e non vocate dove la legge ha già parlato di abbattimento. L’ideologia ambientalista e animalista che anima questi ultimi governi ha impedito di intervenire. Occorrono azioni forti e determinate e unità di intenti, cosa che non riscontriamo in questo governo”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Patrizio La Pietra, capogruppo nella Commissione Agricoltura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,396FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati