Prato. Fratelli d’Italia: “Inaccettabile regalare soldi pubblici a Rom e Sinti per abbandonare i campi nomadi. Ancora una politica anti-italiana”

Flash mob di Fratelli d’Italia, oggi, in piazza del Comune a Prato per protestare contro la decisione della Giunta Biffoni di elargire 6mila euro alle famiglie Rom che decideranno di abbandonare il campo nomadi.

Sono intervenuti, tra gli altri, il capogruppo in Consiglio regionale Francesco Torselli, il capogruppo nel Consiglio comunale pratese Claudio Belgiorno, il consigliere provinciale Tommaso Cocci e i vice coordinatori del partito pratese Chiara La Porta e Gianni Cenni.

“Ormai siamo abituati a vedere la sinistra che in nome del finto buonismo porta avanti politiche anti-italiane – ha commentato il capogruppo Torselli -, ma qui siamo ben oltre ogni immaginazione. A Prato ci sono 250 famiglie al di sotto della soglia di povertà, e il Comune cosa fa? Regala 6mila euro ad ogni famiglia Rom o Sinti che decide di abbandonare il campo. Peccato che la buonauscita ai nomadi, sia già stata elargita da 40 anni a questa parte dalle amministrazioni pubbliche che pagano utenze e affitti a questi signori”.

“E’ inaccettabile che in un momento storico in cui ci sono famiglie e imprese in ginocchio, Biffoni regali soldi pubblici a soggetti che non hanno mai pagato le tasse. I pratesi in difficoltà economica hanno come aiuto solo il bonus emergenza che, purtroppo, dura pochi mesi. Insomma, la sinistra continua a difendere chiunque, tranne i cittadini onesti. Daremo battaglia in Consiglio comunale per ritirare questa iniziativa” ha concluso il capogruppo Belgiorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,371FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati