“1919 Fiume. Città d’Arte e di Vita” al Teatro Manzoni di Milano

I fiumani gridavano “O Italia o Morte” e D’Annunzio raccoglie il loro grido.

Il 12 settembre 1919 Gabriele D’Annunzio compie l’Impresa. Alla testa dei legionari entra a Fiume.

Un’impresa in nome dell’Italia.

Nella città la poesia si fa storia e il Poeta Guerriero diventa politico. Saranno 16 mesi di eroismo, poesia, futurismo che s’ìncarna, arte e azione, legislazione e coraggio.

Gli italiani migliori accorreranno. Marinetti e Toscanini, De Ambris e Carli, Somenzi e lo stesso D’Annunzio animeranno quell’esperienza incredibile e indimenticabile.

E allora non è possibile perdersi il meraviglioso spettacolo “1919 Fiume. Città d’Arte e di Vita” nato grazie alla penna e alla regia di Leonardo Petrillo e al talento di Edoardo Sylos Labini, che è così eccezionale nell’immedesimarsi con il Vate che quello che appare sul palco non è un attore ma è D’Annunzio redivivo.

Con loro la bravissima Maria Angela Robustelli.

Fra storia, poesia e “l’Italia. L’unica donna da perennemente amare”.

Il 30 settembre al Teatro Manzoni di Milano.

 

https://www.teatromanzoni.it/manzoni/it/spettacoli/1919-fiume-citta-darte-e-di-vita

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,351FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati