25 aprile. Mieli (FdI): sinistra estrema ne stravolge senso e semina odio

“La presenza delle Istituzioni all'altare della Patria, le parole espresse dal premier , la scelta del presidente del , Ignazio La Russa, di recarsi personalmente a rendere omaggio alle vittime della ferocia nazista nel campo di concentramento di Terezin, la presenza dei ministri e dei parlamentari alle celebrazioni del 25 aprile sono tutti segnali inequivocabili di pacificazione e unità ”. Lo dichiara la senatrice di Fratelli d'Italia Ester Mieli. La quale aggiunge: “Rincresce, tuttavia, che in una giornata densa di significato come quella di oggi, si siano levati distinguo o, peggio ancora, parole di polemica e di contrapposizione da parte di alcuni esponenti della sinistra”. E ancora: “Mi sarei aspettata, piuttosto, la condanna delle opposizioni per l'affissione a Napoli di manifesti che ritraggono il presidente del Consiglio , quello del Senato La Russa e i ministri Piantedosi e Valditara a testa in giù.  Purtroppo – conclude la Mieli – certa sinistra estrema stravolge il senso unitario del 25 aprile seminando odio”.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x