A1. Fratelli d’Italia: “Caos quotidiano. Il nostro territorio poco competitivo per colpa della sinistra”

“Giani non dovrebbe preoccuparsi solo dell’approvazione della legge sulle delocalizzazioni. Di questo passo, nessuno vorrà investire in Toscana”

“I toscani sono esasperati per la situazione delle nostre autostrade e strade: code e continui lavori in corso. Un esempio fra tutti è la situazione della A1 tra Calenzano e Barberino di Mugello dove dal 2009 ci sono i cantieri per realizzare la terza corsia. Il bello è che i lavori proseguiranno fino al 2024: insomma 15 anni per poco più di 10 chilometri.

Code e cantieri che, guarda caso, scompaiono appena si supera il confine della nostra Regione e si entra in Emilia Romagna. Sapete perché i cantieri sono così interminabili sull’A1 toscana? Perché, tra le altre cose, non esiste un piano rifiuti che sia in grado di indicare alle aziende dove smaltire in modo puntuale gli inerti delle attività edili e i materiali di risulta dei lavori infrastrutturali. Vi sembra normale? Solo grazie alle nostre maestranze e la qualità dei nostri lavoratori, la Toscana ha un tessuto economico che resiste nonostante tutto.

Il governatore Giani, in questi giorni, si sta preoccupando perché il Parlamento approvi quanto prima la legge sulle delocalizzazioni dopo quanto successo alla GKN di Campi Bisenzio. Una legge che arriva tardi quando il danno è già stato fatto. Ma non solo! Può stare tranquillo visto che grazie alla sua parte politica, se si continua di questo passo, nessuno vorrà più investire in Toscana.

Ma cosa aspetta il Presidente a fare la voce grossa con Draghi affinchè arrivi qualche ‘spicciolo’ del PNRR per le infrastrutture regionali”. Così Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio regionale toscano, e Alessandro Capecchi, consigliere regionale e componente della Commissione Trasporti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,160FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati