Abolizione del Reddito di Cittadinanza. De Carlo (FdI): “Non si può distribuire ricchezza se prima non viene prodotta. Con quei soldi aiutiamo le imprese”

Riparte dal cuore produttivo del Nordest, e precisamente da Piazza dei Signori a Treviso, la battaglia e l’impegno di Fratelli d’Italia contro il reddito di cittadinanza. Nel corso della conferenza stampa che ha visto protagonisti i vertici locali, regionali e nazionali del partito (Francesco Lollobrigida, capogruppo alla Camera; Augusta Montaruli, deputata ; Luca De Carlo, coordinatore regionale; Giuseppe Montuori, commissario provinciale a Treviso; Davide Visentin, capogruppo in consiglio comunale sempre a Treviso) è stata ribadita con forza la posizione netta di Fratelli d’Italia contro il reddito di cittadinanza: “Non si può distribuire ricchezza se prima non viene prodotta”, ha spiegato De Carlo. “Rilanciamo da Treviso e dal Veneto questa battaglia perché qui siamo nel cuore della parte produttiva della nazione, qui l’impresa è una questione di famiglia, è nel DNA dei cittadini. In questo territorio, le politiche dell’attuale governo si sono rivelate inefficaci ed inutili ed è per questo che bisogna invertire subito la rotta”.
Oltre alla richiesta dell’abolizione del reddito di cittadinanza, da Treviso arriva anche un chiaro appello agli alleati: “Chiediamo agli amici di Lega e di Forza Italia di mettere in cima all’agenda di governo che condividiamo la cancellazione di questa “paghetta di Stato” e di destinare invece queste risorse al rilancio delle imprese. È con il che si crea lavoro, e dobbiamo sostenere in questo le nostre aziende, i nostri artigiani, i nostri professionisti”, conclude De Carlo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,177FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati