“Il governo Cinque stelle- non ha ancora compreso che siamo in contro i terroristi islamici e dobbiamo usare tutte le armi per difendere la sicurezza degli italiani”: lo afferma in una nota Edmondo Cirielli, questore della , commentando l’episodio di Roma dove un italiano è stato perché indossava un crocifisso da un al grido “Italiano di merda”. “Si proceda con l’aggravante dell’odio razziale e mi auguro che da parte dalla sinistra si levi un coro di indignazione contro chiunque stia tentando di distruggere le basi della nostra civiltà e attentando alla nostra pace sociale conquistata con secoli di sacrifici dei nostri avi” conclude Cirielli.