Aeroporto Tassignano, Fantozzi-Petrini (FdI): “E’ costato 1,6 milioni alla collettività ma è stato declassato e non può essere usato per l’antincendio”

“Gestione devastante da parte del comune di Capannori, che ha speso milioni di euro per una struttura che a malapena permette il decollo delle mongolfiere! Denunceremo questo scandalo in Consiglio regionale, provinciale e comunale”.

“Vogliamo denunciare la scandalosa vicenda dell’aeroporto di Tassignano. E’ costato oltre 2 milioni di euro, di cui 1,6 a carico del Comune di Capannori e, quindi, della collettività ma è stato declassato per alloggio piloti e non può essere utilizzato nemmeno per l’antincendio! Anni di soldi pubblici hanno portato al fallimento e ora alla cessione della società che gestisce l’aeroporto ad un’azienda privata tedesca” attaccano il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Vittorio Fantozzi ed il consigliere provinciale e capogruppo a Capannori Matteo Petrini, che da tempo seguono la vicenda.

“I recenti incendi, che hanno creato danni irreparabili al territorio lucchese, hanno evidenziato una situazione paradossale legata all’aeroporto di Tassignano. Quanto abbiamo appreso sul declassamento dell’aeroporto è veramente scandaloso e conferma tutte le perplessità di una gestione devastante da parte del comune di Capannori, che ha speso milioni di euro di soldi pubblici per una struttura che dovrebbe essere un gioiello e, invece, a malapena, permette il decollo delle mongolfiere, attività simpatica ma di poca utilità pubblica” sottolineano Fantozzi e Petrini.

“Gli incendi hanno messo a nudo la situazione -continuano Fantozzi e Petrini- l’aeroporto di Tassignano non è nemmeno utilizzabile come punto di appoggio per il decollo e l’atterraggio dei mezzi antincendio. I cittadini hanno di che indignarsi: sono stati spesi milioni di soldi pubblici per una struttura che potrebbe portare lavoro, o almeno sicurezza, e che, alla fine di un percorso e provvedimenti sbagliati, è stata declassata e può servire solo per le mongolfiere e per l’attività militare, come plasticamente dimostra quell’hangar gigante neppure bellissimo da vedere. Denunceremo questa gravissima situazione in Consiglio regionale, provinciale e comunale per cercare di porre rimedio. Ma resta la sgradevole sensazione di un’altra pessima gestione del patrimonio pubblico da parte di una Sinistra che a parole vuole attribuire patenti di democrazia -concludono Fantozzi e Petrini- ma poi, nei fatti, dilapida i soldi dei cittadini sprecando risorse e distruggendo servizi e possibilità di sviluppo. E’ successo, ad esempio, per il parco pubblico di Capannori ed il Polo Tecnologico, che stridono con una comunicazione fatta di annunci e che rappresenta una realtà che non esiste”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,972FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati