Agricoltura: , governo pensi a deroga su blocco movimentazione bestiame

Settore zootecnico siciliano a rischio distruzione

“Il futuro di molte aziende agricole è a rischio perché è impossibile movimentare animali vivi dal sud Italia, specialmente dalla Sicilia, ai principali mercati del centro e nord”.

Lo dichiarano i parlamentari di Fratelli d’Italia Carolina Varchi e Luca De Carlo, rispettivamente responsabili delle politiche per il Mezzogiorno e Agricoltura, presentando un’interrogazione al Ministro della e al Ministro delle Politiche Agricole.

“Chiediamo ai ministri Speranza e Patuanelli – proseguono i parlamentari di  – se siano al corrente della situazione, se abbiano già previsto una deroga alla normativa del regolamento europeo, se non sia il caso di intervenire presso le Regioni NUI affinché sia sviluppato un serio piano di eradicazione della brucellosi da raggiungere in 2/3 anni e se è possibile consentire, in forma straordinaria e temporanea, lo spostamento dei capi provenienti dalle aziende indenni, accantonando l’interpretazione più restrittiva del territorio”. “

“Limitare gli spostamenti di animali – concludono Varchi e De Carlo – è un problema enorme perché l’attività di vendita del bestiame, ha sempre garantito agli allevatori una discreta fonte di reddito che ora viene completamente bloccata con il rischio concreto di distruggere il settore zootecnico siciliano con un crollo vertiginoso dei prezzi. Il chiarimento del mese scorso da parte del Ministero della Salute esplicita il divieto assoluto di movimentazione animale tra questi territori e la situazione sta diventando insostenibile”.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,522FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x