Alluvione: Rossi (FdI), Giani e Monni continuano a fare pessimi scivoloni

“Comprendiamo ormai il motivo per il quale il presidente della Regione Toscana e commissario all'emergenza Eugenio Giani e l'assessore alla Protezione civile Monia Monni puntino il dito contro il Governo con una ripetitività disarmante: vogliono, con evidenza, spostare l'attenzione da una gestione caotica e approssimativa del post alluvione, avvenuta il 2 e 3 novembre. Ricordiamo loro che, a partire dall'immediatezza di quella tragedia a oggi, il ha stanziato 5 milioni, piu' ulteriori 3,7 per le somme urgenze; altrettanto destinati alle somme urgenze, altri 25 milioni, mentre 6 sono stati previsti per l'agricoltura; 50 sono destinati alle industrie e previsti nel Dl Energia 2, in approvazione nelle prossime settimane; 100 milioni sono invece destinati alle imprese esportatrici. Sono quasi 190 milioni che dichiarano esattamente il contrario di un abbandono della Toscana da parte dell'esecutivo. Giani e Monni dovrebbero invece prendere atto che la proroga ulteriore di svariati giorni del censimento dei privati che hanno subìto i danni ha rappresentato un elemento che, finora, non ha facilitato la conoscenza dei dati esatti. Il portale della Regione Toscana per l'inserimento delle richieste, inoltre, è di tutt'altro che facile comprensione per i cittadini, che oltre ad aver subìto il danno, devono anche fare i conti con la beffa di una complicata burocrazia digitale. Prima di sbandierare che arriveranno prima le risorse della Regione rispetto a quelle del Governo, Giani e Monni avrebbero dovuto sapere e controllare quando l'amministrazione regionale ha inviato le richieste dei danni al ministero di competenza. Solo il 9 febbraio scorso. Entrambi si sarebbero così risparmiati un pessimo e ulteriore scivolone, non solo agli occhi della , ma soprattutto a quelli dei cittadini toscani”.

Lo scrive, in una nota, il deputato e coordinatore regionale toscano di Fratelli d'Italia Fabrizio Rossi.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x