Autonomia. Della Porta (FdI): Rispetteremo programma elettorale; è coerenza, non mercimonio

“Per discutere al meglio di questa mozione, occorre tornare al 2001, alla riforma del titolo V, che non ha voluto un governo di centrodestra. La riforma dell'autonomia differenziata forse può andare a colmarne le lacune, attraverso un confronto serio”. Lo ha detto in Aula, in dichiarazione di voto alla mozione sui profili critici nel processo di attuazione dell'autonomia differenziata, il senatore di Fratelli d'Italia Costanzo Della Porta. Che ha aggiunto: “In commissione Affari costituzionali abbiamo avuto spunti da oltre 50 audizioni, di autorevoli giuristi, organismi istituzionali, presidenti regionali, sindaci di comuni. Tutte le forze politiche – ha proseguito Della Porta – hanno depositato emendamenti migliorativi al ddl. Quelli del mio partito hanno tre capisaldi: rafforzare la coesione nazionale, dare centralità al ruolo del Parlamento, aiutare le Regioni svantaggiate”. Il parlamentare di ha sottolineato che “rispettare il programma elettorale non è mercimonio, come ho sentito da alcuni colleghi, ma coerenza. Dunque – conclude – procederemo rispettando gli impegni presi con gli italiani: voteremo contro la mozione salvo le parti su cui c'è stato il beneplacito del Governo”.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x