Balneari. Caramanna (FdI), ruolo legislatore da proteggere perché rimanga centrale

“La direttiva n.2006/123/CE del Parlamento europeo nota come Direttiva Bolkestein disciplina il settore dei servizi tra gli stati membri, tra cui il settore dei balneari. Guardiamo dunque con estrema preoccupazione all'ultima sentenza della VII sezione del Consiglio di Stato sulle concessioni balneari con la quale si travalica il ruolo del legislatore italiano, non solo per quanto attiene alla regolamentazione dell'attività legislativa ma anche per quanto riguarda l'applicazione del diritto europeo per il quale, come nel caso delle direttive, è necessario un recepimento con specifiche norme di legge. Pertanto, bene ha fatto il presidente Foti a rivolgere al presidente della Fontana la richiesta di sollevare il conflitto di attribuzione nei confronti del Consiglio di Stato. Il Parlamento è e deve rimanere sovrano e il suo ruolo strategico deve rimanere centrale soprattutto su temi delicati e sensibili come quello della disciplina del settore dei balneari”.

Lo dichiara il deputato di Fratelli d'Italia Gianluca Caramanna, capogruppo in commissione Attività Produttive a Montecitorio.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x