Balneari, Rampelli (VPC-FdI): perché solo in Italia?

“Premesso che tra le 27 nazioni appartenenti all’Ue, soltanto la Grecia ha applicato la Bolkestein, per quale motivo la direttiva è un problema urgente soltanto in Italia? La fretta con la quale Draghi intende avallare le forzature della magistratura amministrativa e le astrazioni di Bruxelles desta comunque sospetto”.
E’ quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia a commento dell’audizione dei balneari annunciando la partecipazione alla manifestazione indetta domani dalla categoria a piazza SS. Apostoli.
“Abbiamo la sensazione che l’eccesso di zelo contro i balneari sia in realtà un grimaldello per scardinare un sistema di servizi attualmente gestiti dal pubblico o concessi a imprese italiane e che fanno gola ai privati. Parliamo di multinazionali o di società quotate in borsa che potrebbero gestire beni nazionali, anche primari, come l’acqua, i trasporti, i monumenti. Del resto non è un caso che il ddl concorrenza contenga anche questo processo di ‘liberalizzazione/privatizzazione’ sul quale taluni giornali economici hanno concentrato attenzioni per conto terzi. Ma i balneari non saranno il cavallo di Troia delle lobby industriali che in Ue fanno il bello e il cattivo tempo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,402FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati