Balneari, Silvestroni (FdI): negli stabilimenti per ascoltare la rabbia contro la Bolkestein

“Lo scorso fine settimana Fratelli d’Italia ha visitato gli stabilimenti del litorale laziale per ascoltare i balneari e la loro rabbia contro la direttiva Bolkestein. La sentenza del Consiglio di Stato e l’approvazione del Ddl Concorrenza appena approvato al Senato sono una grave ipoteca sulle prossime stagioni. Le concessioni scadono nel dicembre 2023, ma cosa accadrà in questi due anni? Lo stop agli investimenti, sicuramente, con la conseguenza che la prossima estate l’offerta turistica potrebbe non essere all’altezza delle precedenti, ma anche alle assunzioni. Dal 2024 i dipendenti e gli stagionali che attualmente lavorano negli stabilimenti saranno sostituiti da altri, che magari avranno contatti come quelli di Amazon. La costa Laziale oltre ad essere bellissima è attraente per i grandi gruppi internazionali e, il rischio, concreto, dicono i balneari, è che si perda il radicamento con il territorio. Non solo, ma se le nuove concessioni saranno date solo per pochi anni, queste società che subentrano tenteranno di massimizzare il profitto, alzando i prezzi dei servizi alla clientela. Tra pochi giorni il Ddl Concorrenza arriva alla Camera dei deputati e noi saremo pronti e compatti a dare battaglia, forse gli unici a difendere 8mila chilometri di costa italiana da speculazioni internazionali e a scongiurare l’assalto al turismo nautico nazionale che ha una dotazione di 162.455 posti barca di cui 67.983 nei porti turistici, 44.805 in approdo e 49.667 punti di ormeggio e più precisamente ben 285 porti. Anche se lo chiede l’Europa questo è un tesoro che l’Italia non può vendere”.
Lo dichiara il deputato e presidente della Provincia di Roma di Fratelli d’Italia Marco Silvestroni, capogruppo in commissione trasporti a Montecitorio, che assieme ai responsabili nazionali e provinciali del settore turistico di ha fatto tappa a Ladispoli, Cerveteri e infine ad Ardea.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,494FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati