Banche. de Bertoldi (FdI): consumato ennesimo affronto a professioni a lavoratori autonomi. Regolamento viola legge su equo compenso

“Oggi con la votazione del Regolamento della Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario si è consumato l’ennesimo affronto alle professioni e ai lavoratori autonomi. Fratelli d’Italia avrebbe voluto un confronto chiaro, alla luce del sole, ma oltre ad aver impedito la diretta con un emendamento ad hoc la maggioranza  ha evitato il voto sull’emendamento che avevo presentato e che avrebbe consentito, nel pieno rispetto della legge, di applicare l’equo compenso a coloro che presteranno la loro professionalità alle attività della Commissione. E invece, con il convinto e compatto sostegno di Pd e Lega è passato un regolamento che viola la legge sull’equo compenso, prevedendo la gratuità per coloro che, iscritti a un Ordine, saranno chiamati a collaborare con la Commissione. Unica eccezione la possibilità di un’indennità che però non potrà essere superiore al rimborso spese. Cambia il nome ma la sostanza è la stessa. Senza considerare che la gratuità di fatto delle prestazioni potrebbe ad incidere sulla qualità delle stesse. Quanto deciso oggi viola una legge del Parlamento e conferma che soltanto Fratelli d’Italia è schierata a difesa delle professioni e dei lavoratori autonomi, che dall’inizio di questa legislatura subiscono affronti dalla legge di Bilancio fino al decreto legge sul cuneo fiscale”. Lo ha dichiarato il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, capogruppo in Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,392FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati