Banche. de Bertoldi (FdI): incomprensibile Commissione inchiesta non preveda compensi per professionisti. Rispettare quanto previsto da legge equo compenso

“Alla luce dell’attuale normativa sull’equo compenso e del regolamento della Commissione della scorsa legislatura sarebbe incomprensibile che la Commissione d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario non prevedesse forme di compenso a quei professionisti iscritti a un Ordine professionale che fossero chiamati a collaborare”. A dirlo il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, capogruppo di nella Commissione d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario.

“Nella discussione di oggi sul regolamento è emersa la volontà di stabilire la gratuità delle collaborazioni esterne, condivisa da Lega e Pd. Una scelta incomprensibile, sia perchè nella Commissione d’inchiesta della scorsa legislatura era stato stabilito un compenso per i collaboratori esterni e sia perchè stabilirne la gratuità violerebbe l’attuale normativa sull’equo compenso. Proprio su questo tema Fratelli d’Italia ha presentato un disegno di legge per completare la vigente legislazione prevedendo sanzioni e penali, fino all’annullamento della collaborazione stessa, qualora non sia stabilito un equo compenso a fronte della prestazione professionale. Per questo ho chiesto in Commissione di emendare l’attuale testo al fine di inserire la possibilità di un compenso a quei professionisti iscritti a un Ordine. Un modo anche per tutelare il mondo delle categorie professionali che questo governo ha finora maltrattato e vessato”, conclude il senatore de Bertoldi.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
11,214FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati