Belluno, prima edizione del “Mundialito” con 9 nazioni rappresentate. De Carlo: “Sport strumento di unione e solidarietà, diamo un calcio al razzismo”

“Ancora una volta, lo sport si dimostra strumento di unione e solidarietà. Il Mundialito disputato oggi a Belluno è una grande occasione di incontro e di amicizia; con lo sport diamo un calcio al razzismo”: così il senatore di Fratelli d'Italia Luca De Carlo commenta “dalla panchina” l'iniziativa promossa per la prima volta dall'Assessorato allo Sport del Comune di Belluno che tra oggi e domani vedrà nove “nazionali” (Italia, Romania, Senegal, Kosovo, Camerun, Marocco, Turchia, Albania e Brasile) sfidarsi in un torneo di calcio sul campo sportivo di Salce, a Belluno.

De Carlo ha voluto essere presente per questa due giorni di sport e solidarietà: “I miei complimenti al Comune di Belluno, in particolare all'assessore Monica Mazzoccoli, e al Coordinamento Rete della Provincia di Belluno per la bellissima idea, e un grazie ai volontari, agli enti e associazioni che con il loro impegno e il loro sostegno hanno reso possibile la prima edizione di questa iniziativa”.

Il torneo si concluderà domani (domenica 3 settembre) e come conclusione vedrà un pranzo etnico, con i piatti tipici di tutte le nazioni scese in campo in questi due giorni: “Ovviamente sarò presente anche domani per assaggiare ingredienti, tipicità e preparazioni arrivati da ogni angolo del mondo”, conclude De Carlo. “Mi auguro che siano presenti anche tanti bellunesi per vedere da vicino il forte messaggio di fratellanza e amicizia lanciato con questa iniziativa”.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x