Bignami (FDI): “Falle INPS inaccettabili, già previsto due giorni fa”

Già due giorni fa avevo evidenziato che la piattaforma digitale Inps non avrebbe retto all’ondata di domande che sarebbero arrivate per il bonus da 600 euro. Lo avevamo detto, ma siamo rimasti come sempre inascoltati. Non porre rimedio a questa situazione è stato un errore gravissimo del Governo e dell’Inps che dovranno rispondere anche delle numerose violazioni della privacy ripetutamente avvenute e di certo non limitate a soli “5 minuti” come irresponsabilmente ha affermato il Presidente dell’INPS Tridico. Leggere poi che, come dice sempre Tridico, l’intasamento era inevitabile appare a dir poco surreale: se INPS si aspettava questa situazione perché non ha lavorato per rimediarvi? Questo ancor più a fronte dei numerosi down del sito INPS registrati nei giorni scorsi, nella gestione delle pratiche proposte on line dagli utenti.
Davvero non si comprende perché nella nostra Nazione non si riesce mai a giungere preparati a simili situazioni. Perché visto che, pur se tra conferme e smentite, si rassicura che non vi è alcun criterio temporale alla base dell’accettazione delle richieste, non si sono previsti accessi scaglionati, suddivisi magari per lettera? Siamo in una fase di emergenza, è vero, ma ciò non può giustificare l’inadeguatezza e l’impreparazione di chi è ai vertici Inps. Anche la loro condotta dovrà formare oggetto di verificare e scelte alla fine di questa fase di emergenza.

Galeazzo Bignami – deputato

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,515FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati