Boeri, Rampelli (VPC-FDI): Vittorio Sgarbi, sempre dalla parte della cultura e dell’identità 

“Voglio pubblicamente ringraziare l’on. Vittorio Sgarbi per la sua contrarietà all’affidamento della ricostruzione di Arquata del Tronto all’orchi-star Boeri. Lo ringrazio della chiarezza con la quale ha spiegato al vasto pubblico che lo segue i tecnicismi,  difficilmente comprensibili ai non addetti, dell’obbligatorietà dei bandi europei che di fatto escludono tanti professionisti a vantaggio dei soliti studi archifinanziari, un neologismo per indicare la trasformazione dell’architettura slegata dall’economia reale ma apparentata a quelle speculazioni di cui Boeri è uno degli epifenomeni. Quel tipo di architettura farà peggio del terremoto, ha ragione Sgarbi, perché ucciderà anche la speranza di riavere Arquata com’era. Spero che il fronte anti-Boeri si allarghi sempre di più per sostenere una battaglia contro l’archistar system che conduciamo da 25 anni e sulla quale si è potuto contare sempre sulla sua cultura e il suo impegno. I borghi italiani e particolarmente quelli fragili della spina appenninica vanno trattati con delicatezza e ne vanno preservate forma e sostanza, perché nel cuore dell’Italia l’identità passa per le pietre, la loro stratificazione plurisecolare ne compone l’anima e ne determina il linguaggio. Boeri continui a occuparsi di orribili e anacronistici boschi verticali e metta giù le mani dalla storia dell’architettura e del paesaggio della nostra comunità”.

È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia che sta per depositare l’accesso agli atti del bando europeo indetto dalla Regione Marche per la ricostruzione di Arquata del Tronto.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,499FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati