“Bullismo e cyberbullismo sono una vera emergenza educativa, è ora di dire basta”

L'assessore Chiorino annuncia l'esito del bando regionale che vede 32 scuole superiori aggiudicarsi i contributi per progetti di prevenzione.

«Siamo di fronte ad una vera e propria emergenza educativa, dall’impatto sociale devastante, sia per chi subìsce il bullismo sia per chi vi assiste: è ora di dire basta. I dati del Ministero illustrano come circa il 25% dei ragazzi ha subìto episodi di bullismo con una diminuzione addirittura di attesa di vita, depressione e abbandono scolastico. Davanti a questo – dichiara l’assessore regionale all’ Elena Chiorino – non possiamo rimanere inerti e il ruolo della scuola, come quello degli insegnanti, è determinante». Parole forti che fanno da incipit all’annuncio dell’esito del bando dedicato al contrasto dei fenomeni in questione e promosso proprio dall’assessorato di Chiorino.

Quest’anno sono 32 le scuole superiori piemontesi ad aggiudicarsi il contributo (con 173 mila euro complessivi impiegati) da investire in progettualità di prevenzione e contrasto. 17 (di cui 2 paritarie) sono suddivise tra Torino e città metropolitana, 5 nel Novarese, 4 nel Cuneese, 3 nell’Astigiano, 2 nell’Alessandrino, una nel Verbano.

Ogni scuola riceverà un contributo fino a 6 mila euro, per realizzare, entro l’anno scolastico in corso, percorsi didattico-educativi rivolti agli studenti. Alle scuole è data, inoltre, la possibilità di utilizzare parte delle risorse per servizi di supporto psicologico. «Abbiamo a cuore la scuola, chi ci vive e lavora ogni giorno perché nella scuola si formano gli adulti di domani – ha aggiunto l’assessore – la sfida di oggi è prendersi cura del futuro dei nostri ragazzi, partendo dalla qualità dell’ e rimettendo la scuola al centro, con la consapevolezza che è proprio da qui che si creano le radici per formare le generazioni future».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Discussioni

12,057FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati