Calcio: Rizzetto (FdI), interrogazione a su sequestro bandiere Friuli durante partita Italia

“Non vi è alcuna motivazione legata alla sicurezza che possa giustificare e far comprendere il sequestro da parte dei carabinieri delle bandiere del Friuli avvenuto allo stadio di Udine in occasione della partita della Nazionale italiana giocata lo scorso sabato.
Se è vero che negli stadi non è possibile introdurre stemmi e vessilli che non riguardino le squadre e gli Stati rappresentati in campo, è altrettanto vero che non è accettabile che tale divieto venga esteso anche alle bandiere regionali: la loro esposizione non offende nessuno e, quindi, non può turbare il sereno svolgimento dell’evento sportivo. La bandiera è un simbolo importante a cui i cittadini sono legati, difatti, quella del Friuli può essere affissa in tutti i luoghi pubblici della Regione.
Sono ben altre le condotte di cui deve occuparsi il Ministero dell’Interno che mettono di frequente a rischio la sicurezza negli stadi, come la presenza di striscioni discriminatori e incitanti alla violenza. Con orgoglio ho quindi ascoltato durante la partita il pubblico unirsi nel coro “Udine”, città che ha saputo dare smalto e prestigio all’evento”.

Lo dichiara Walter Rizzetto, deputato di Fratelli d’Italia preannunciando la presentazione di una interrogazione al ministro dell’Interno Matteo Salvini.
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
6,948FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x