Cangiano (FdI): le parole di De Luca contro don Patriciello squallore infinito

«Sono squallide e pericolose le parole con cui De Luca ha schernito don Maurizio Patriciello durante la solita ed inutile Fb del venerdì. Nel suo consueto atto di accusa contro il Governo , ieri ha ironizzato su don Maurizio Patriciello, definendolo ‘Un prete che chiamiamo Pippo Baudo. Di Napoli Nord con relativa frangetta'. Squallide queste parole non c'è bisogno di spiegare perché: si commentano da sole nel loro banalizzare un uomo simbolo del riscatto e dell'orgoglio di una intera parte della nostra Regione. Pericolose perché ridicolizzano agli occhi della popolazione un prete coraggio che vive da anni sotto scorta. E che adesso corre il rischio di vedersi deriso da quelle stesse persone che combatte e avversa. Ben ha fatto il presidente Meloni a condannare le parole di De Luca e a schierarsi con Don Maurizio. Ma è vergognoso pensare che un Governatore, un uomo delle Istituzioni, sia arrivato a tanto. Da che parte sta De Luca? Ora ce lo dica. E soprattutto ora chieda scusa: a Don Patriciello e a tutti i campani che combattono perché credono in qualcosa o in qualcuno».

Lo dichiara l'On Gimmi Cangiano Deputato Campano di Fratelli d'Italia.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x