Capannori, Fratelli d’Italia: il Comune non ha mai risposto ai fatti segnalati negli ultimi mesi. Un’ammissione di responsabilità?

E’ ormai un comportamento costante quello per cui nessuno, dal Comune di Capannori, risponde alle note critiche dell’opposizione, pubblicate in stampa. Proviamo a tentare una sintesi  dei fatti segnalati negli ultimi mesi.
  1. Il personale delle pulizie va avanti con un vecchio contratto in proroga da due anni? Sì, un’amministrazione che dovrebbe tutelare in primis i lavoratori, non ha ancora effettuato la nuova gara e l’argomento resta sotto un generale silenzio.
  2. Viene sollevato il problema del possibile trasloco, a S. Alessio in Lucca, dell’archivio storico comunale : vero si,forse no,poi ancora sì  perchè l’inscatolamento risulta in corso e, addirittura, pare si appronti anche la gara per trasferirvi pure l’archivio di deposito. Perchè? Fino a quando? La Sovrintendenza di Firenze ha approvato il Progetto? Silenzio.
  3. Mancano certezze di sicurezza antincendio nella zona di sottopasso, dove si trova l’entrata per i diversamente abili ?!? Sì, no, forse, chissà. Intanto però vengono tolti dalla loro sede, un bel pò di documenti cartacei, lasciando tuttavia intatto l’archivio dell’urbanistica che è in prossimità degli altri, forse per non irritare i tanti tecnici  che lo consultano. I ricercatori storici invece sono pochi e possono aspettare o arrangiarsi a Lucca?
  4. Vengono espresse accurate perplessità su alcune materie di prova, inserite nel bando di un concorso pubblico comunale, per 4 posti di Istruttore a tempo indeterminato: silenzio da parte dei responsabili, magari fino al prossimo ricorso.
  5. Risultano chiaramente riscontrate gravi illegittimità nel procedimento di pubblicazione atti all’Albo pretorio on line, con possibile lesione anche del diritto alla Trasparenza spettante ai cittadini,  ma nessuno dal Comune di Capannori contesta o si scusa per l’accaduto. Chissà se tacerà pure ANAC.
  6. Ricomincia l’attività scolastica anche negli edifici con i cartoni al posto di avvolgibili e persiane e nella nota carenza di spazi idonei, oggi più necessari dell’anno scorso. Eppure, per esempio a Tassignano, non si interviene per far ripartire la locale sezione di scuola materna che fu tanto cara alla gente e a M. P. Bertolucci che la mise sù.  Nemmeno si riesce a sapere come stia andando la vicenda dell’Asilo Nido Cosimo di Lammari, sempre più, probabilmente, sprofondato nella melma del terreno e della burocrazia giudiziaria.
Per ora mi fermo qui – commenta il consigliere comunale Matteo Petrini. Però sono certo che i cittadini Capannoresi capiscono benissimo quando il silenzio rappresenta una probabile ammissione di responsabilità, priva di elementi per una replica.
E la vera replica potrà essere espressa presto, seppure, al momento, solo in Cabina Elettorale.
Fratelli d’Italia Capannori

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,186FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati