Capannori, Petrini (): bocciata la nostra proposta sui voucher di prossimità

 

Voucher di prossimità? non a Capannori. La maggioranza, con scuse pretenziose, ha infatti bocciato la nostra proposta volta a istituire buoni da spendere nelle attività del nostro territorio. Un doppio vantaggio – per i nostri commercianti e per i capannoresi – al quale questa maggioranza ha detto no. L’istituzione dei buoni avrebbe infatti permesso alle attività aderenti di immettere immediata liquidità nelle proprie casse e ai capannoresi di usufruire di sconti sugli acquisti.Tra le scuse accampate, quella dell’elevato costo dell’operazione : per il consigliere Campioni, infatti, il gioco non valeva la candela perché secondo i suoi conti l’impegno per il comune sarebbe stato, addirittura, di centinaia di migliaia di euro. Gli abbiamo fatto presente che, in comuni simili al nostro per numero di abitanti, erano stati stanziati al massimo 50.000 euro. Cifra tutt’altro che inaccessibile per un comune come quello di Capannori. Altra scusa, quella di non riscontrare risultati positivi in altri comuni italiani. A nulla è valso portargli l’esempio di Trani, Molfetta e Francavilla (giusto per citarne alcuni) dove l’istituzione di buoni è stata apprezzata sia dai commercianti che dai cittadini. Insomma, lo abbiamo capito : l’ordine è quello di bocciare ogni proposta proveniente dall’opposizione. Senza se e senza ma. A discapito, però, del territorio che tutti siamo chiamati ad amministrare.

Matteo Petrini, consigliere comunale Capannori

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,239FansLike
4,191FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x