Capannori, Triggiani e Petrini (): politici capannoresi, restituite i soldi che dovete alle casse comunali!

In un periodo così terribile, funestato da una pandemia globale che ha messo in ginocchio migliaia di famiglie e tantissime attività, in un periodo nel quale la classe politica nazionale e locale chiede, continuamente, sacrifici alla cittadinanza nella speranza che gli stessi prima o poi possano  migliorare le cose mi sono accorta che a Capannori, nelle settimane scorse, la giunta Menesini ha approvato la deliberazione n.138 del 10 dicembre 2020. Fino a qui niente di strano atteso che deliberare è la funzione primaria di un organo istituzionale, ma ciò che mi ha fatto riflettere è stato il contenuto della predetta delibera.

La Giunta Capannorese, anche  su richiesta della Procura presso la Corte dei Conti sia regionale che centrale, ha dovuto nominare l’ennesimo “Responsabile di Procedimento” dopo che, negli anni scorsi, se ne erano succeduti diversi per  svariate ragioni. Ma di quale procedimento si tratta chiederete? Di quello necessario per portare in esecuzione  la sentenza definitiva n.39/2016 (pronunciata dalla Corte dei Conti sez. Centrale di Appello ) che, in pratica, confermava per alcuni amministratori la nota sentenza n. 85/2012 della Corte dei Conti-sez. giurisdizionale della Toscana. E’ noto che con questa sentenza vari esponenti della politica capannorese, venivano riconosciuti colpevoli per danno erariale e condannati a restituire, ovviamente di tasca propria, alle casse del Comune e dunque ai cittadini, la complessiva somma di circa 95.000,00 euro, comprensivi di spese legali ed interessi.
Ora mi chiedo: cosa significa questa nomina? Forse che i predetti amministratori o alcuni di essi non hanno ancora versato il dovuto? se così fosse significherebbe che, a distanza di quasi 5 anni dalla definitività della sentenza in questione, questi signori, alcuni dei quali hanno fatto pure carriera politica divenendo assessori o sindaci anche in altri Comuni della Lucchesia, non abbiano ancora pagato ai cittadini i soldi che devono loro. Ma mi chiedo anche: se così fosse chi controllerà l’efficienza operativa del nuovo Responsabile di Procedimento? Ricordo che nel nostro Paese vige  l’istituto della prescrizione…non vorrei che scattasse rendendo vano lo sforzo di chi a suo tempo sollevò, a ragion veduta, la questione.
Ed ancora, com’è possibile e come è accettabile che proprio chi chiede, continuamente,  sacrifici alla cittadinanza sia il primo a non restituire alla popolazione le somme stabilite con sentenza definitiva? Con quale coraggio questi amministratori possono, poi, perseguire pesantemente i loro cittadini perchè magari non puntuali nei  pagamenti dovuti?
Adesso, quindi, mi permetto di fare un appello: cari politici capannoresi, se fosse vero che, ancora, non avete versato alle casse comunali quanto liquidato in sentenza,  vi chiedo di mettere in pratica ciò che quotidianamente raccomandate a noi cittadini e, pertanto, rispettate la sentenza della magistratura contabile e restituite, finalmente, alle casse dell’Erario comunale tutti i soldi che gli dovete. Semmai, visto che ancora governate, potreste, poi , impiegare la somma per redistribuirla sul territorio aiutando, concretamente, famiglie ed imprese messe in ginocchio da questa implacabile ed atroce pandemia.

Ovviamente mi auguro che la nomina del nuovo responsabile del procedimento abbia altra spiegazione!

Elisabetta Triggiani e Matteo Petrini  – Fratelli d’Italia Capannori

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,266FansLike
4,191FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x