Carceri, Petrucci-Delmastro (FdI): “Amarezza per l’ennesima aggressione nel carcere di Pisa, gli agenti lavorano senza minimi standard di sicurezza”

Interrogazione parlamentare. “Cronica carenza di organico e mancanza di un sistema di videosorveglianza, che già denunciammo in occasione di un’ispezione congiunta nell'istituto penitenziario”

“Registriamo, con amarezza e sconforto, l’ennesima aggressione ai danni degli uomini e delle donne della polizia penitenziaria avvenuta all’interno dell’Istituto Penitenziario di Pisa. La cronica carenza di organico, soprattutto nei ruoli di Ispettore e Sovrintendente, e la mancanza di un sistema di videosorveglianza, già denunciata nel corso di un’ispezione congiunta al carcere, costringono quotidianamente gli agenti a lavorare senza minimi standard di sicurezza -dichiarano gli esponenti di Fratelli d’Italia, l’onorevole Andrea Delmastro Delle Vedove ed il Consigliere regionale Diego Petrucci- Il caso in questione è ancor più increscioso se solo si considera che il detenuto nordafricano, protagonista dell’aggressione unilaterale ai quattro agenti di polizia penitenziaria, non è nuovo a certi episodi e nonostante le diverse richieste, non è mai stato trasferito dal Provveditore Regionale”.

“E’ gravissimo che il provveditore, che peraltro a più di un anno dal suo insediamento non ha ancora effettuato una visita all’Istituto, non ascolti le grida di aiuto degli uomini e delle donne della polizia penitenziaria e della direzione pisana, tanto da dover assistere alle aggressioni annunciate -sottolineano Del Mastro Delle Vedove e Petrucci- Sull’aggressione abbiamo presentato un’interrogazione parlamentare con la quale chiediamo al Ministro di se voglia accertare quanto denunciato dalle organizzazioni sindacali e voglia indagare i motivi del mancato trasferimento, e se intenda dotare l’Istituto Penitenziario di Pisa di impianto di videosorveglianza a tutela della sicurezza ed incolumità degli agenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,506FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati