Carceri. Zaffini (FdI): il ministro Cartabia faccia chiarezza sulle ‘nuove’ disposizioni in materia di perquisizioni in carcere

“Date le nuove disposizioni in materia di ‘perquisizioni generali straordinarie’ legate alla trasparenza dell’azione amministrativa ed aventi come finalità quella suggerita dal Garante nazionale dei detenuti ossia ‘la tutela delle persone ristrette’, sfugge il motivo per cui tra queste disposizioni ci sia la preventiva informazione dell’atto di perquisizione allo stesso Garante. Azione che compromette, senza dubbio, la peculiarità dell’attività da eseguirsi a sorpresa e il segreto legato alle esigenze di sicurezza anche del personale di custodia”, così in una nota il senatore di Fratelli d’Italia Franco Zaffini, dopo aver presentato un’interrogazione sul tema al Ministro della Cartabia. “Alla luce dei recenti fatti di cronaca infatti, come quello riportato oggi dalla stampa riguardante la scoperta da parte della Polizia Penitenziaria nelle celle di alta sicurezza del carcere di Terni di dispositivi quali cellulari, chiavette usb e schede telefoniche, risulta evidente la necessità di garantire un’attività di perquisizione che non venga allontanata dalle sue peculiari finalità. Non si ritiene opportuno inoltre – conclude Zaffini – che vengano arbitrariamente attribuite al Garante nazionale detenuti, già in passato impropriamente investito di funzioni strabordanti il ruolo di mero controllo, funzioni che il quadro normativo vigente non gli riconosce” conclude Zaffini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,125FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati