“Sul un vespaio mediatico”. Che lingua parla il ministro della Distruzione? Poche idee, ma confuse, proprio come il Governo di cui è già destinato a diventare uno dei simboli. Ora che l’Italia lo ha sommerso di improperi, Fioramonti non ritiene più una priorità accanirsi contro il . Fioramonti, il superministro che l’intero Sud Africa rimpiange e ci invidia, lo statista giusto per raccogliere l’eredità politica di Toninelli”. E’ quanto dichiara l’onorevole Maria Cristina Caretta deputata di Fratelli d’Italia