Caretta (FdI) – La truffa del nutri-score serve solo a mettere in cattiva luce il made in Italy

“Le multinazionali proseguono nel pressing nei confronti dell’Unione Europea per far approvare la truffa del nutri-score, il sistema di etichettatura ideato da una società francese. Con parametri fatti su misura delle esigenze delle lobbies alimentari, tanto per fare un esempio, la bevanda energetica Redbull avrebbe dei requisiti considerati sani per i consumatori, mentre, sempre per fare un esempio, l’olio di oliva no. Il sistema mira esclusivamente a mettere in cattiva luce le eccellenze della produzione agroalimentare italiana, che fa male solo a chi ce la invidia. Non consentiremo che l’Europa si pieghi alle logiche delle multinazionali e agli interessi dei nostri “amati” cugini francesi”.

E’ quanto dichiara l’on. Maria Cristina Caretta, deputata di Fratelli d’Italia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,181FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati