Caro bollette, Montaruli (FdI): “Aiuto a comuni chiesto oltre un mese fa ma Governo non era favorevole. Da M5s sveglia tardiva”

“Fratelli d’Italia ha chiesto al Governo di stare al fianco dei Comuni per fronteggiare il caro bollette lo scorso 13 aprile con un ordine del giorno che il Governo voleva bocciare. Il testo è stato è stato poi trasformato in una raccomandazione perché almeno la voce dei comuni fosse messa agli atti. Resta di fatto che né prima né dopo quella data nonostante la nostra insistenza con vari atti né il m5s né il resto della maggioranza ha fatto nulla per sostenere il caro bollette delle amministrazioni. Oggi leggiamo come una sveglia tardiva proprio dal partito di Conte un appello alla soluzione. Meglio tardi che mai, ma ricordiamo loro che il fondo poteva essere già fatto settimane fa se si fosse ascoltato il nostro consiglio.” commenta il deputato Augusta Montaruli. “Avevamo chiesto in Parlamento un fondo straordinario, una rivisitazione del sistema Consip in senso più favorevole, un fondo di garanzia a sostegno di chi rinegozia i mutui per ridurre l’indebitamento – continua Montaruli – I comuni italiani rischiano di aumentare i costi per i cittadini o di ridurre i servizi e questo è inaccettabile tanto più che gli italiani si trovano in una fase critica ed economicamente difficilissima” conclude.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,494FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati