Case green, Procaccini (FdI-Ecr): accordo di ieri passo importante per maggiore flessibilità a Stati membri

“L'accordo che le tre europee hanno raggiunto la scorsa notte sulla direttiva ‘case green', rappresenta un importante passo in avanti per raggiungere gli obiettivi di efficientamento energetico edilizio, senza gravare eccessivamente sulle tasche degli italiani. Questo grazie alla maggiore flessibilità garantita agli Stati membri nel raggiungimento dei loro obiettivi di riqualificazione energetica”. Così in una nota il copresidente del gruppo Ecr al Parlamento europeo, Nicola Procaccini di Fratelli d'Italia. “Rispetto al testo affossato lo scorso ottobre, quando sempre in sede di trilogo non si era trovata una sintesi tra le diverse posizioni, sono ora stati rimossi alcuni elementi che rappresentavano delle criticità per l'Italia. Tra queste l'obbligo di installare pannelli solari in ogni edificio anche residenziale, e l'obbligo di apportare modifiche strutturali agli edifici al fine di migliorare standard minimi di prestazione energetica. Per Fratelli d'Italia resta il nodo cruciale della neutralità tecnologica: in questo senso lo stop alle caldaie a gas entro il 2040, se pur migliorativo del target precedente, rappresenta comunque un grosso rischio e un potenziale costo per i consumatori, vista la scarsità di alternative attualmente sul mercato”.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x