Castrazione chimica. a M5S e Lega: a novembre bocciaste proposta

A novembre del 2018 quando è stato discusso in Parlamento il “Decreto sicurezza”, Fratelli d’Italia ha presentato un emendamento per introdurre la castrazione chimica per pedofili e stupratori recidivi (da applicare dopo la scarcerazione in aggiunta alle attuali pene previste). M5S e Lega hanno affossato la proposta dichiarandola non ammissibile. Se fosse stata approvata, ora sarebbe già legge, e non servirebbero raccolte firme da fare in campagna elettorale. Ma la nostra battaglia continua.

Così in un post su Facebook, Giorgia , ricordando ai due partiti di Governo, Lega di che sta raaccogliendo le firme, e il Movimento di Di Maio che contrasta i primi proponendo alternative, come la soluzione contro gli stupratori recidivi e i pedofili fu presentata proprio da Fratelli d’Italia a novembre 2018. Affossata e mai ripresa fino ad ora che siamo in campagna elettorale per le europee.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,266FansLike
4,191FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x