Cerreto (FdI): parte l’assegno d’inclusione, risposte concrete per i cittadini che si avviano alla formazione

“ Fare e fare bene questo è il senso della del e l'assegno di inclusione è solo una delle tante risposte concrete: seicentotrentacinque euro di beneficio medio per cinquecentomila famiglie. E' questa la cifra con cui dal 26 gennaio si effettueranno i primi pagamenti, una misura che con il supporto formazione e lavoro sostituirà l'assegno assistenziale voluto dal Movimento Cinque Stelle con il reddito di cittadinanza che, di fatto, non ha apportato alcun vantaggio occupazionale. Il Governo , al contrario, tutelando le fasce deboli, ha creato uno strumento che consente, attraverso la formazione di accedere al lavoro, restituendo così dignità a tutti i cittadini. E' finito il tempo dei furbetti che percepiscono redditi senza lavorare ed inizia, finalmente, un'era che consente a tutti di risollevarsi ed essere indipendenti. Lo Stato c'è e viene incontro alle esigenze, l'assegno d'inclusione è una forma che supporta e accompagna i giovani e coloro che sono in condizione di lavorare fino alla completa formazione professionale. I Caf e la piattaforma Siisl dell'Inps daranno tutte le informazioni richieste e ringrazio il Ministro Calderone per il lavoro delicato svolto sin dall'inizio dell'insediamento e i risultati ottenuti cercando di non far passare il messaggio di un governo assistenzialista ma di un Governo che lavora per dare possibilità a tutti di essere autonomi.”

Lo ha dichiarato l'on. Marco Cerreto, Capogruppo in Commissione Agricoltura.

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x