In Ungheria i valori conservatori mettono KO il globalismo

Viktor Orban ha ottenuto una netta vittoria alle elezioni politiche ungheresi, il suo partito Fidesz ha totalizzato il 54% di preferenze che corrispondono a ben 135 seggi parlamentari sui 199 disponibili. Questo ragguardevole risultato dimostra che la tematica sovranista e conservatrice non è di fatto affievolita come alcuni media mainstream e leader in salsa progressista invece decantavano -e auspicavano in cuor loro in maniera spudorata- alla vigilia del voto ungherese.

Il popolo magiaro ha dimostrato ancora una volta all’Europa intera di non scendere a patti e compromessi al ribasso con valori del tutto estranei alla loro millenaria cultura, in quanto tali -pseudo- valori sono frutto dell’invadente ed eccedente globalismo mondiale bollato e lodato da molti come una sorte di conditio sine qua non per essere presentabili dinanzi gli occhi dei grigi burocrati di Bruxelles.

Nonostante la larga coalizione politica anti-Fidesz, gli ungheresi scegliendo per la quarta volta consecutiva come premier Viktor Orban hanno nuovamente ribadito la loro totale indipendenza da alcuni diktat opprimenti da parte dell’Unione Europea, sottolineando la sovranità nazionale per quanto riguarda l’autonomia della loro Banca Centrale, la giusta crociata nei confronti delle  politicizzate e remunerate, gli eccessi della propaganda Lgbt+.

Questi sono solo alcuni contenuti che hanno reso Orban giustamente elogiato nella sua patria -perchè pone al primo posto gli interessi della sua nazione al grido di: prima l’Ungheria– e osteggiato da buona parte dei suoi omologhi europei, ciò dimostra che anche la celebre locuzione latina “nemo propheta in patria (sua)” può essere smentita dai fatti e non dalle chiacchiere.

3 Commenti

  1. Grande, grande il padre della patria magiaro ORBAN. Ha portato l’Ungheria al massimo dell’indipendenza, autonomia e dello sviluppo economico e sociale. Ci vorrebbe anche in Italia una personalità col carisma di Orban e non come il burattino DRAGHI tutto schiacciato sulla politica nefanda della UE!!!

  2. se una dottrina politica parte dall’essenza dellapersona umana e dalla conseguente dignità, si estende poi a considerare gli isituti da essa dervanti,famiglia, comune, quartiere, corporazione, nazione…..
    e trova interpetri che fanno della sua vittoria la prpia ragione di vita…. quel DOTTRINA batte le ideolgie e conosce il successo.

  3. Bisogna che Fratelli d’Italia prenda esempio… Giorgia può fare il pieno di voti se dichiara neutrale l’Italia. se non impone sanzioni, se elimina ogni pass, ho sentito oggi che i nostri governanti vogliono fare anche un Pass elettorale digitale, perché? Per frodare meglio ! Opposizione ad ogni pass, reintegro dei sanitari (non abbiam bisogno di medici stranieri, facciamo lavorare i nostri che la sanità pubblica anche prima del covid assumeva solo come precari !), neutralità italiana e blocco di nuove basi Nato in Italia.. Ho letto ieri che il Parco Naturale di San Rossore (PI) sarà una cittadella militare decreto Draghi 14 gennaio 2022 !!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,396FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati