domenica, Ottobre 25, 2020

Conte promette su IVA, Flax Tax e pensioni

101 views

Ogni tanto compare, e così ci ricordiamo che Giuseppe Conte è l’attuale Presidente del Consiglio. Ha parlato ieri, su un tema che riguarda e interessa tutti: la prossima manovra. Conte l’ha già annunciata come: “Seria, rigorosa e coraggiosa”, per poi aggiungere che sarà accompagnata da modifiche strutturali, in cui sembra che tutto il governo riponga la massima fiducia perché, ha aggiunto: “siamo convinti che saranno le riforme la leva per la crescita economica e lo sviluppo sociale”.

Non parla molto Conte dei problemi che hanno tenuto in fibrillazione il governo nei giorni precedenti, come la TAV, la TAP, e la presidenza RAI, che per ora restano in una sorta di limbo, eppure incombenti sull’ottima tenuta dell’esecutivo. Solo riguardo alla prima questione, si limita a dire che è sotto l’attenzione dell’esecutivo e che come anticipato dal ministro Toninelli, si stanno esaminando costi e benefici per arrivare magari a una revisione integrale. Il premier parla invece di dove recuperare il denaro necessario per la manovra. Dice il Presidente del Consiglio: “Le risorse saranno ricavate da un’attenta opera di ricognizione degli investimenti attualmente programmati e delle spese. Non andremo a toccare settori strategici come sanità, scuola, ricerca perché assicurano una prospettiva di sviluppo. Una fonte di risorse sarà un riordino delle tax expenditure, le agevolazioni, anche con una ridefinizione molto organica di queste ultime“.  Un discorso tutto sommato in politichese, un filo nebuloso se non la chiara impressione che molte agevolazioni verranno rimosse con inevitabile aumento del carico fiscale. Poi due parole su Foa e quindi sulla Presidenza Rai, che Conte dice di ritenere una figura di gran valore, con un curriculum professionale di tutto rispetto. Parla anche di un nuovo codice per gli appalti, annunciando semplificazione normativa e burocratica che, se davvero dovesse avverarsi sarebbe una vera e propria panacea.

Naturalmente, Conte non dimentica un accenno alle due grandi promesse elettorali di Movimento 5stelle e della Lega: reddito di cittadinanza e riforma fiscale, che definisce un tassello importante per tutta la manovra, ma si guarda bene di accennare ad un aumento dell’IVA come ventilato dal ministro Tria, immediatamente censurato da e da DiMaio. Diversa sarebbe la posizione del governo sulla cancellazione del bonus del 80€, la famosa “mancia elettorale” introdotta da Renzi e confermata da Gentiloni, che potrebbe servire proprio per finanziare almeno in parte le promesse dei due partiti, almeno a voler leggere i titoli dei giornali anch’essi però subito censurati dai portavoce di governo. La Flax tax sui redditi incrementali, come proposta dalla , che si potrebbe inserire subito nella manovra a costo zero, sembra invece non interessare il governo, forse perché non è farina del sacco dei due “primi uomini” che lo concertano. Infine, il Presidente del Consiglio ci tiene a omaggiare il suo governo, paragonandolo quasi a un monocolore per sottolineare il clima di lavoro molto buono. Dice: “Quando ci riuniamo al tavolo trovo persone molto ragionevoli, con capacità di confrontarsi sui problemi del Paese con un approccio pragmatico che mette sempre al centro la cura gli interessi degli italiani. Poi c’è diversità sul modo di interpretarli, ma l’obiettivo è realizzare il cambiamento che abbiamo assicurato, questo è il collante di questa esperienza di governo.”  Poi Conte commenta anche i rapporti tra Italia e UE riguardo alla legge di bilancio: “Per quanto riguarda i rapporti con la Commissione Ue ci presenteremo a testa alta, io non ho chiesto nessun atteggiamento di favore, abbiamo anticipato le linee direttive, ma non ho mai chiesto una concessione: ci presenteremo con un programma serio, coraggioso, che tuteli i nostri interessi, saremo molto seri, duri, rigorosi ma non irragionevoli e scriteriati“.Due parole Conte le spende anche sulla questione vaccini: “La posizione del governo sui vaccini è molto chiara. Ci sono ovviamente delle prescrizioni normative o regolamentari per la scuola dell’obbligo che mi sembrano molto chiare. Al momento, ne ho discusso con il ministro Grillo, si parla di un emendamento ma non c’è nulla di concreto. Non verrà fuori nessuna specifica circolare: il governo responsabilmente vuole garantire la massima tutela della salute dei nostri piccoli e il diritto all’istruzione differenziando tra scuola dell’obbligo e scuola non dell’obbligo“. Non dice nulla Conte sulla dura posizione presa dall’Associazione Nazionale dei Presidi, che si oppongono alle circolari Grillo e Bussetti che ritengono inattuabile sostenendo che “il diritto alla salute è più importante del diritto allo studio”.

RK Montanari
RK Montanarihttps://www.lavocedelpatriota.it
Viaggiatrice instancabile, appassionata di fantasy, innamorata della sua Italia.
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,856FansLike
3,821FollowersFollow

Leggi anche

Covid, Meloni: Governo naviga a vista e cerca capro espiatorio, ecco i risultati di tanta vanità mista a incompetenza

«Di fronte all'aumento esponenziale dei contagi il Governo naviga a vista. Continua a fare la cosa più semplice, cercare un capro espiatorio da additare,...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Covid, Meloni: Governo naviga a vista e cerca capro espiatorio, ecco i risultati di tanta vanità mista a incompetenza

«Di fronte all'aumento esponenziale dei contagi il Governo naviga a vista. Continua a fare la cosa più semplice, cercare un capro espiatorio da additare,...

Lockdown Campania. Anche i Centri Sociali dietro la notte di fuoco a Napoli.

"Tra le diverse anime scese in piazza, oltre a commercianti e ragazzi, anche ultra' della curva A dello stadio San Paolo, attivisti di Centri...

Lockdown, Meloni: De Luca irresponsabile, ma violenze vanno punite.

È stato irresponsabile, da parte del Governo e del governatore della Campania De Luca, parlare dell'ipotesi di un altro lockdown senza prima spiegare come...

Video. Covid, Meloni: il Governo ha gettato nel cestino le nostre proposte.

"Abbiamo depositato migliaia di proposte serie che arrivavano dal confronto con le categorie produttive che ritenevamo potessero dare una mano. Dei 2000 emendamenti presentati...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x