Cooperazione Italia-Africa, Rapani (FdI): Piano Mattei occasione di rilancio anche per il Sud

Il vice ministro Cirielli in Calabria sulle relazioni internazionali. Sul fronte politico il Sen. Rapani rilancia l'idea della filiera istituzionale in vista delle amministrative: «Chiudere il puzzle conquistando Corigliano-Rossano»

“Piano Mattei e situazione internazionale”, è il tema del convegno tenuto a Corigliano Rossano al quale hanno preso parte il Senatore Ernesto Rapani e il vice ministro agli affari on. Edmondo Cirielli. L'evento è stato un momento di riflessione e di condivisione delle strategie per promuovere lo sviluppo e l'inclusione sociale. Una delle tematiche centrali del discorso è stata l'importanza della cooperazione tra l'Italia e l'Africa, evidenziata anche dall'impegno del Governo nel promuovere la conferenza Italia-Africa. Il parlamentare ha rimarcato il significato profondo di questa iniziativa, che mira a dare all'Africa un ruolo di all'interno del G7. Attraverso un approccio orientato alla cooperazione e alla solidarietà, si mira non solo a risolvere i problemi africani, ma anche a beneficiare dell'effetto positivo sull' nel suo complesso. Il Sen. Rapani ha ribadito l'importanza di un approccio inclusivo e collaborativo nella gestione delle sfide migratorie. Ha spiegato come il piano Mattei, presentato durante la conferenza Italia-Africa, non sia solo un tentativo di contrastare l', piuttosto un'iniziativa volta a creare opportunità economiche e sociali nei paesi di origine. Attraverso progetti di formazione e cooperazione, si mira a dare agli individui la possibilità di scegliere se migrare o rimanere, contribuendo così allo sviluppo sostenibile dei territori di provenienza.

Il Senatore ha anche evidenziato l'importanza delle azioni concrete nel sostenere l'Africa, citando esempi di progetti di formazione svolti in collaborazione con il territorio locale. Ha sottolineato il ruolo cruciale della e del governo nel sostenere tali iniziative e nel promuovere una visione paritaria nei rapporti con l'Africa. Preliminarmente Rapani ha dato il benvenuto al vice ministro Cirielli ricordando il passaggio importante dell'avvenuta fusione tra gli ex comuni di Corigliano e di Rossano con i suoi 78mila abitanti e, cosa unico, 38km di costa. Un passaggio è stato riservato alla ormai avviata campagna elettorale nel comune di Corigliano-Rossano. Riprendendo la filiera politico-istituzionale a capo della quale il centrodestra guida i governi nazionale, regionale e provinciale, il Sen. Rapani ribadisce come il territorio abbia bisogno della vicinanza della politica e del governo. Da qui l'appello al vice ministro Cirielli: «C'è ancora un tassello mancante in questo puzzle, e quel tassello è il comune. Per completare il nostro percorso verso la piena rappresentanza e autogoverno, abbiamo scelto di candidare Pasqualina Straface, che incarna la passione, la dedizione e la visione per il nostro territorio.

Pasqualina non è solo una candidata; è una leader che porta con sé una vasta esperienza nel servizio pubblico e un profondo amore per la nostra comunità. La sua candidatura rappresenta un'opportunità per portare avanti le nostre ambizioni, per dare voce alle esigenze dei cittadini e per costruire un futuro più luminoso per Rossano e Corigliano Rossano. Con Pasqualina Straface al timone, possiamo guardare avanti con fiducia e determinazione. È giunto il momento di completare il nostro puzzle, di unire le nostre forze e di perseguire il nostro destino comune. Insieme, possiamo plasmare un futuro in cui Rossano e Corigliano Rossano brillano come esempi di unità, progresso e speranza».

0 0 votes
Vota l'articolo
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
13,699FollowersFollow

Leggi anche

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x