Coronavirus, lo sciacallaggio osceno dei tedeschi nazionalisti in Alto Adige

Vi ricordate gli Schuetzen – o schützen -? Cioè i nazionalisti tedeschi dell’Alto Adige?
Quelli che dicono che l’Alto Adige si chiama Tirolo perché dovrebbe far parte dell’?

Quelli che non amano i monumenti agli alpini della prima mondiale e che non ricordano i troppi morti che il terrorismo di matrice tedesca ha causato.

Ne abbiamo parlato qui https://www.lavocedelpatriota.it/fratelli-ditalia-unico--a-difesa-dellalto-adige/

e qui https://www.lavocedelpatriota.it/autonomisti-di-svp-vogliono-cancellare-lalto-adige-e-di-maio-tace/

Ora sputano pure sui nostri morti, tra l’altro non capendo che il virus non fa sconti e domani potrebbe capitare anche a loro, e sui nostri simboli sacri.

Ecco l’orribile vignetta che gira sulle loro pagine :

Cosa c’è scritto? il bambino, che rappresenta l’, dice “Tutta canta dai balconi. Pelle d’oca (emozione) pura” e lo Schuetzen risponde “Siam pronti alla morte? Esattamente il mio umorismo”.
Sputando al contempo sull’Inno di Mameli, sacro come tutti gli inni, e sui morti da Coronavirus.

Prima di tutto ci vorrebbe del rispetto. Il nostro inno è la nostra religione laica. Le parole di Goffredo Mameli, la sua storia di martire per l’, il che sventola nel cielo e nei cuori degli italiani non può essere offeso, deriso, sminuito da nessuno.

Bene ha fatto, come al solito, il consigliere regionale di FDI, Alessandro Urzì, a denunciare questa vergogna.

Noi non sputeremmo mai sulle bare di persone innocenti, noi, se il dramma che viviamo arriverà con le stesse proporzioni in e , non dimenticheremo mai come siamo stati trattati ma lo stesso ci rimboccheremo le maniche e aiuteremo, per quanto possibile, i malati.
Perché siamo un popolo civile. Una nazione che ha insegnato la civiltà al mondo.
Non siamo certo privi di difetti e spesso siamo di raccontarci solo quelli permettendo così agli stranieri di nostra, come sono gli Schuetzen, di ridere noi.
Però una cosa dobbiamo e devono ricordare: fra mille anni qualcuno farà qualcosa di eccezionale e poi canterà ancora l’inno di Mameli.
Di voi separatisti rimarrà soltanto un curioso vestito nella una teca di un museo.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,582FansLike
5,577FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x