Corsi per Imam e accordo di Faro: L’Italia rinuncia a se stessa nel silenzio generale

220 views

Negli scorsi giorni, il Ministro Alfonso Bonafede ha confermato la sua volontà di avviare corsi per Imam finalizzati a dare assistenza spirituale in carcere ai detenuti islamici: fin qui nessun problema, ognuno ha diritto – vista l’importanza della sfera religiosa – a trovare conforto spirituale, a maggior ragione in luoghi di isolamento.

Sorge, però, una questione di cui tener conto. L’accordo per procedere alla realizzazione di questi corsi è stato sottoscritto in collaborazione con UCOII (Unione Comunità Islamiche in Italia), che nei tempi passati non è mai stata chiara ed univoca nella condanna del radicalismo islamico.

E’ proprio da UCOII, infatti, che sono giunte diverse aperture in passato nei confronti di Fratelli Musulmani, il gruppo fondamentalista operante nel continente europeo e in Italia, responsabile del proselitismo atto alla diffusione dell’Islam fondamentalista, in ciò trovando facile sponda nelle varie forze di sinistra europea che vedono di buon occhio la disgregazione della nostra identità.

A sostegno di ciò, vanno ricordate le esternazioni – di non più di qualche settimana fa – del segretario nazionale UCOII, nelle quali sosteneva che “Ebraismo e Cristianesimo sono eresie e uno storpiamento del messaggio originale del profeta”, esternazioni condannate anche dal segretario della Grande Moschea di Roma in quanto radicali.

In questo marasma di rifiuto delle nostre radici – grazie alla crassa insipienza di una classe politica inadeguata e complice – si inserisce l’approvazione alla Camera della Convenzione di Faro da parte di sinistra e M5S. Come sempre, pronto l’intervento del Presidente di Fratelli d’Italia, .

Grazie alla sinistra e al M5S, la Camera approva la Convenzione di Faro che introduce il principio di limitare la fruizione del nostro patrimonio artistico e culturale per non offendere le culture altrui. Siamo alla più clamorosa resa culturale della nostra civilità. Fratelli d’Italia non si arrenderà alla sottomissione della sinistra e del governo al politicamente corretto e continuerà sempre a difendere i simboli della nostra storia, identità e cultura”.

Oggi come mai prima d’ora va trovato un bilanciamento tra modernità e tradizione. E’ sotto gli occhi di tutti che il multiculturalismo sfrenato propagandato dalla sinistra è sfociato nel ripudio della nostra identità. L’iconoclastia selvaggia, il ripudio del nostro patrimonio artistico nulla altro è che l’ultimo step prima della distruzione della nostra storia.

Contro questa follia, senza scadere nel categorico rifiuto di tutto ciò che è altri da noi, va ribadito con forza e fermezza ciò che siamo stati, siamo e vogliamo continuare ad essere.

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

17,856FansLike
3,820FollowersFollow

Leggi anche

Covid, Meloni: Governo naviga a vista e cerca capro espiatorio, ecco i risultati di tanta vanità mista a incompetenza

«Di fronte all'aumento esponenziale dei contagi il Governo naviga a vista. Continua a fare la cosa più semplice, cercare un capro espiatorio da additare,...

Tra i più letti

Conte annuncia abolizione del contante. “Sarà gentile e dolce”.

Per quanto riguarda il Cashless "vogliamo un'Italia piu' digitale, crediamo sia la strada per renderla piu' equa e inclusiva. Il contrasto all'economia sommersa, per rendere il...

Il filo ideologico che lega Bibbiano alla mamma multata a Reggio Emilia. Le dichiarazioni della Fangareggi.

Succede a Reggio Emilia, una mamma che è stata allontanata dal figliolo perché ritenuta inadeguata dai servizi sociali. Una di quelle tante storie di...

Migranti illegali costruiscono moschea abusiva nella sua proprietà. Residente greco di Lesbo denuncia alle autorità.

Una residente greca dell'isola di Lesbo ha presentato una denuncia dopo aver scoperto che i migranti illegali avevano costruito una moschea di fortuna sulla...

Articoli correlati

Covid, Meloni: Governo naviga a vista e cerca capro espiatorio, ecco i risultati di tanta vanità mista a incompetenza

«Di fronte all'aumento esponenziale dei contagi il Governo naviga a vista. Continua a fare la cosa più semplice, cercare un capro espiatorio da additare,...

Lockdown, Meloni: De Luca irresponsabile, ma violenze vanno punite.

È stato irresponsabile, da parte del Governo e del governatore della Campania De Luca, parlare dell'ipotesi di un altro lockdown senza prima spiegare come...

Un Governo che scarica i propri errori sull’opposizione.

Ma che razza di governo è quello che scarica i propri errori sull’opposizione la quale, da costituzione, svolge sì il proprio ruolo di vigilanza...

Video. Covid, Meloni: il Governo ha gettato nel cestino le nostre proposte.

"Abbiamo depositato migliaia di proposte serie che arrivavano dal confronto con le categorie produttive che ritenevamo potessero dare una mano. Dei 2000 emendamenti presentati...
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x