Arabo pestato da gruppo di trans dopo avergli detto che non sono donne.

Ma il giudice concede loro le attenuanti perchè vittime di transfobia...

Un arabo di 19 anni è picchiato brutalmente da un gruppo di donne trans ubriache a Londra dopo aver detto loro che in realtà non erano donne, perché le donne vere hanno la vagina.

Tre donne transgender, Tamsin Lush, 29 anni, Tylah Jo Bryan e Amarnih Lewis-Daniel, 24 anni, così come Hannah Bryan, 24 anni, di quattro , si sono dichiarate colpevoli di aver attaccato l’adolescente fuori dalla stazione della metropolitana di Leicester Square.

Il pubblico ministero nel caso, Jacinta Stringer, ha dichiarato a Court News UK: “Hannah Bryan, quando è stata intervistata ha descritto che c’era stata una conversazione con questo giovane in cui si era voltato e ha detto ‘Non sei una donna, tu hai bisogno di una vagina per essere una donna. ‘”

“Questo ovviamente ha dato inizio a un alterco”, ha detto Stringer.

Tamsin Lush si è offeso per l’osservazione e ha “preso a calci” l’uomo, identificato come Al Shaheeb, che è caduto a terra, dove il resto degli imputati è visto prenderlo a calci e calpestarlo.

“Hannah Bryan è arrivata in una fase successiva e ha cercato di tirarli fuori, ma è stata anche vista mentre cercava di prendere a calci il maschio”, ha detto il pubblico ministero.

Shaheeb è portato in ospedale, soffriva di gravi abrasioni e un occhio nero, ma si è rifiutato di rilasciare una dichiarazione o di collaborare con la polizia.

Il Seed ha detto al gruppo che mentre riconosceva che l’osservazione fatta era l’impulso per l’alterco, non scusava la loro reazione violenta, dicendo: “Siete andati troppo oltre nelle tue reazioni, ma ovviamente le questioni transfobiche sono particolarmente delicate. “

“Non condivido in alcun modo il vostro comportamento, ma prendo atto che quello che vi è successo all’inizio dell’incidente è stato completamente sbagliato e le persone come voi non dovrebbero essere soggette a quell’abuso di pubblico dominio o altrove”, ha concluso.

Tamsin Lush, Tylah Jo Bryan e Amarnih Lewis-Daniel si sono dichiarati colpevoli di disordini violenti, con Lush e Lewis-Daniel condannati a un semplice coprifuoco di sei mesi.

A Lewis-Daniel è stato anche detto di intraprendere 20 giorni di riabilitazione, inclusa la della rabbia.

Redazione
Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

20,234FansLike
5,839FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x