Covid, Fratelli d’Italia: la sinistra e Speranza mettono nero su bianco chi deve essere salvato e chi no

“Qualcuno lo aveva ipotizzato e già così faceva inorridire: se ci fosse un solo posto letto di terapia intensiva scegliamo il più giovane. Una sorta di selezione non della razza, ma di chi curare o meno in base all’età! Davvero da brividi, convinti come siamo che l’assistenza deve essere universalistica e chi è preposto all’organizzazione del sistema – vale a dire i vertici del sistema sanitario, non certo gli operatori o i medici – deve assicurare a tutti uguale diritto di accesso alle cure.
“Per questo leggere, a pagina 25 del Piano pandemico predisposto dal ministro Roberto ‘Quando la scarsità rende le risorse insufficienti rispetto alla necessità, i principi di etica consentono di fornire trattamenti necessari preferibilmente a quei pazienti che hanno maggiori probabilità di trarne beneficio’, ci ha davvero raggelato il sangue nelle vene: chi salvare o meno non dovrebbe mai essere una scelta che un medico è chiamato a fare. E comunque non può essere una possibilità scritta in un piano ministeriale.
“A questo punto ci chiediamo: cosa sarebbe accaduto se lo avesse scritto un ministro di destra?
In linea con il pensiero espresso dall’on. Marcello , responsabile nazionale del Dipartimento Sanità di Fratelli d’, presenteremo una mozione urgente atta ad impegnare il presidente Michele Emiliano a contrastare una siffatta visione della Sanità della sua parte ”.

1 commento

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Elisa Calabrò

Questo governo vuole sostituirsi a Dio!!! Fanno veramente ribrezzo!!!!

Seguici e resta aggiornato

18,357FansLike
4,191FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x