Covid. Fratelli d’Italia porta il Governo in Tribunale, ma l’Esecutivo si oppone al ricorso.

Il ministero della Salute, “trascinato in Tribunale” da Fratelli d’Italia sulla mancata divulgazione del Piano Nazionale anti-Covid, si è costituito in giudizio “per resistere al ricorso” ed opporsi così alle contestazioni di chi vorrebbe maggior chiarezza su un tema piuttosto fumoso.

Lo racconta Il Giornale che ieri aveva già ricostruito tutte le tappe, che avevano visto il partito di Giorgia mobilitarsi per ottenere che il Piano Nazionale anti-Covid fosse desecretato.

Dopo un primo tentativo già ad aprile, si legge nell’articolo, ad agosto i deputati di hanno fatto un accesso agli atti per ottenere ufficialmente il testo del “Piano”. Senza però ottenere riscontri. Scaduti i 30 giorni entro cui la Pa deve rispondere ad un accesso civico dei cittadini, i parlamentari hanno deciso di avviare il ricorso al Tar.

L’udienza, come rivelato dal Giornale.it, è già stata notificata. E ieri il ministero della Salute, rappresentato dall’avvocatura dello Stato, ha deciso di costituirsi formalmente di fronte al Tar. L’atto parla chiaro: il ministero si “costituisce in giudizio per resistere al ricorso”.

Redazione
La Redazione de La Voce del Patriota

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,160FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati