Covid: Rizzetto (FdI), RDC a malavitosi ma INPS e governo non controllano 

In un momento così drammatico per l’Italia, continuiamo a sentire di mafiosi e terroristi a cui lo ha erogato per mesi il . E chissà quanti altri come loro, a tutt’oggi, lo percepiscono indisturbati”.

È quanto dichiara il deputato di Fratelli d’Italia, Walter Rizzetto, capogruppo della commissione lavoro alla , dopo lo svolgimento dei question time al Ministro del Lavoro. 

“Siamo di fronte ad una situazione ignobile – continua Rizzetto –  dovuta all’Inps che non si è adoperato a tempo debito, per riuscire ad accedere ai dati sui precedenti penali dei richiedenti il Rdc. Non di meno è responsabile il Ministro del Lavoro Catalfo che continua imperterrito a non vigilare sull’operato dell’Istituto. Questi controlli continueranno a mancare anche nei prossimi mesi come mi conferma oggi la Sottosegretaria al Lavoro Francesca Puglisi che non ha saputo riferirmi i tempi di chiusura dell’iter per poter individuare chi si è macchiato di gravi reati tra i richiedenti il sussidio”. 

“Mi chiedo – conclude il deputato di FDI – come può il presidente andare avanti con questa inadeguata squadra di , che non si adopera per scongiurare che i malavitosi ricevano il , mentre tante persone oneste in grave difficoltà non riescono ad arrivare a fine mese”.

 

 

Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici e resta aggiornato

18,591FansLike
5,612FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x