Covid. Torselli (FdI): “Ancora calche sui mezzi pubblici ma il problema di Giani è l’accensione delle luminarie”

“Il governatore se ne è uscito con la ridicola proposta di accendere prima le luminarie per evitare gli assembramenti delle festività. Ma dove vive?”

“Anche questa mattina i mezzi pubblici toscani erano affollati. I continui ritardi e disservizi del nostro sistema dei trasporti, non ci permette di garantire che carrozze e autobus siano riempiti per solo l’80%. Oggi il treno regionale 18944, che collega Borgo San Lorenzo a Firenze via Pontassieve, ha accumulato oltre 40 minuti di ritardo, pertanto i pendolari hanno preso il successivo autobus sostitutivo. Peccato che tutti i posti a sedere fossero occupati ed il mezzo fosse al completo per oltre l’80% della capienza.

Per Giani, però, il problema sono gli assembramenti che si potrebbero creare durante lo shopping natalizio. Tanto che ieri se ne è uscito con la ridicola idea di suggerire ai Comuni di accendere prima le luminarie in modo da evitare gli assembramenti natalizi. Ma certo, al governatore interessa garantire la salute di coloro che vanno in centro a fare gli acquisti per le feste, mica quella dei pendolari che tutti i giorni sono costretti a spostarsi su mezzi affollati…

Non dimentichiamoci, poi, che Giani è uno dei più accaniti difensori del Green Pass e vorrebbe che questo fosse esibito ovunque. Ovunque, ma non sui mezzi pubblici. Eppure, ricerche scientifiche hanno dimostrato che il virus circola soprattutto sui trasporti locali! Siamo davvero alla follia”. Così Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio regionale toscano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
7,397FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati