Covid19. Zaffini (FdI) a ministro Speranza: no a quarta dose per smaltire dosi vaccino acquistate. Investire su ricerca vaccino italiano

“L’elevatissima circolazione delle varianti Covid-19 ha riportato al centro del dibattito il tema della quarta dose, un argomento che continua a non trovare consenso unanime da parte della scienza e anzi, sembra incontrare prevalentemente scetticismo circa il proseguo della campagna vaccinale con la somministrazione di ulteriore dosi di vaccino originario. Valutando infatti i dati presenti sul sito della Commissione Europea, secondo i quali sono state acquistate quattro miliardi di dosi di vaccino per una popolazione che non arriva a mezzo miliardo, sembra legittimo pensare che la quarta dose servirebbe a smaltire le dosi di vaccino acquistate”.

Così il senatore di Fratelli d’Italia Franco Zaffini, capogruppo in Commissione durante il question time con il ministro della Salute, Roberto Speranza nell’Aula del Senato.

“Come Fratelli d’Italia, invece, sollecitiamo nuovamente ad investire sulla ricerca del vaccino italiano che agisce sulla proteina N, che garantisce memoria cellulare polmonare come richiesto al vaccino di seconda generazione, e su cui c’è anche un nostro odg approvato. Potrebbe essere questa la strada giusta per uscire da questo ultimo periodo di virus”, conclude il senatore Zaffini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici e resta aggiornato

20,673FansLike
8,375FollowersFollow

Leggi anche

Tra i più letti

Articoli correlati